Una sera a Teatro @ Galliera Veneta (PD)

Quando:
26 gennaio 2019 @ 20:45 – 16 marzo 2019 @ 23:45
2019-01-26T20:45:00+01:00
2019-03-16T23:45:00+01:00
Contatto:
347 8313210

Presso Palestra Comunale ore 20.45

sabato 26 gennaio
 “Marcello marito tutto casa chiesa e bordello” con la Compagnia teatrale “di Salvatronda”
di Castelfranco Veneto (TV). Commedia in 2 atti. Siamo alla fine della seconda guerra mondiale a Treviso. Una coppia di coniugi, Marcello e Leonilde, decide sprezzante del pericolo, di mettersi in marcia una sera per cercare di raggiungere una zona della città più sicura dove è attesa da una loro amica disposta ad ospitarli, ma si imbatte in una pattuglia di tedeschi, che cerca di arrestarli. Per sfuggire al pericolo i due cercano riparo in qualche casa ma trovano tutti i portoni ben sprangati…Tutti ad eccezione di uno…………………!

 

 

sabato 9 febbraio
“Semo tutti da manicomio” con la Compagnia teatrale “I Straviai” Vedelago (TV). In questa commedia seguiamo le vicende di Giovanni – un servile ex dipendente comunale – e della sua estrosa moglie Cunegonda, i quali daranno vita ad una serie di grottesche ed inverosimili situazioni. Ne saranno coinvolti: un’improbabile dottoressa ed una giovane e sensuale donna, un segretario comunale molto zelante ed un avvocato. Tutti insieme, tra scambi di ruoli, esilaranti equivoci attraverso un dialogo frizzante e vivace, accompagneranno il pubblico…. verso un finale che non mancherà di sorprendere !!

 

 

sabato 2 marzo
“Chel mascio de Nani” con la Compagnia teatrale “RamonTeaConta”. Lo spettacolo, particolarmente divertente, scritto e rappresentato in dialetto veneto, rispecchia umori e stati d’animo di antiche tradizioni; La commedia rievoca il rito de “Far su el mas’cio” raccontando come e quanto i preparativi di quei giorni coinvolgevano la famiglia, i parenti, e pare e no, anca i vicini…!!! Infatti tradizione voleva a lavori ultimati, di invitare amici e parenti a far festa anche con i “resti” del mas’ cio, insomma fatica e convivialità d’altri tempi!!! La storia che vogliamo raccontarvi però, parla di un Mas’cio un po’ particolare e di una famiglia che decide di tenere segreta la faccenda, chiamando al banchetto solo pochi intimi, tralasciando di invitare fra gli altri, proprio el Sior Parroco…!!!

 

 

sabato 16 marzo
“La buona madre” con la Compagnia teatrale “La Barchessa”. Tutta la commedia è giocata all’interno di un mondo completamente femminile fatto di attività domestiche (stirare, lavare per terra), vezzosità muliebri (scegliere le stoffe) e chiacchierate complici in cui si sparla di tutti e si tessono trame. In questa dimensione l’uomo non riesce ad imporsi e finisce per subire o, utilizzando il proprio agio economico come strumento con cui porsi al riparo di altre non meno angoscianti forme di “indigenza”, si dispone a mo’ di cornice alla miserevolezza del quadro complessivo. Pur ambientata interamente in angusti interni, la commedia, interamente scritta in dialetto veneziano, richiama continuamente in scena gli esterni della realtà cittadina finendo per riprodurne uno specchio di alcuni vizi e virtù del quotidiano settecentesco. Il testo, di grande spessore e attualità, il cui valore artistico è stato a lungo sottratto dalla critica, non mancherà di far ridere ma anche riflettere sia i genitori che i figli di oggi.

 

 

 

 

Per info 049 5965220 – 347 8313210

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *